Ago 062015
 

App vinoAnche in campo enologico la tecnologia non perde occasione per lasciare il suo indelebile segno. La Trizero, azienda lecchese specializzata in servizi web personalizzati, ha messo a disposizione una tecnologia Made in Brianza, progettata a Galbiate, dedicata esclusivamente al mondo dei vini: si tratta di Vocal-it® Wine, una App che sfrutta la tecnologia dei QR code, che, inquadrati con uno smartphone, danno la possibilità di ascoltare un messaggio vocale. La sofisticata tecnologia ha fatto la sua prima comparsa ad alto livello nell’ottobre dello scorso anno, durante il Salone del Vino a Torino per il ‘Revival Anni Settanta”, sei vini emblematici in assaggio’, il laboratorio di degustazione dei prodotti storici della cantina di Veronelli, organizzato dal Comitato Decennale Luigi Veronelli e da Slow Food.

app-vocal-it-wine_480Ad ognuno dei sei vini protagonisti della degustazione, infatti, è stato associato un codice QR con un messaggio di presentazione di Gian Arturo Rota, presidente del Comitato Decennale Luigi Veronelli e di Giancarlo Gariglio, curatore della Slow Wine 2015, la guida ai vini di Slow Food Editore, che ha accompagnato i partecipanti alla degustazione di sei prodotti unici: Barolo 1971, Poderi e Cantine Oddero, La Morra (CN), Brunello di Montalcino 1972, Fattoria dei Barbi, Montalcino (SI), Cabernet Trentino San Leonardo 1978, marchesi Guerrieri Gonzaga, Avio (TN). Capitel San Rocco delle Lucchine 1976, Azienda Agricola Fratelli Tedeschi, San Pietro in Cariano (VR), Chianti Riserva Il Poggio 1970, Castello di Monsanto, Barberino Val d’Elsa (FI), Oltrepò Pavese Barbera Riserva 1970, Azienda Agricola Orlandi, Montù Beccaria (PV).

Dall’esperienza di Veronafiere e di Vinitaly, invece è nata ‘Vino’ – Vinitaly Wine Club, la prima App interamente dedicata all’acquisto dei migliori vini italiani, estensione mobile della prima piattaforma digitale per la diffusione di una cultura di conoscenza e scoperta del prodotto enologico italiano e della sua vendita. ‘Vino’ propone un’ampia offerta con una selezione di oltre 1000 bottiglie provenienti da tutta Italia, dalle montagne alle isole, che, oltre a permettere di accedere a imperdibili proposte esclusive, offre anche l’opportunità di accrescere la propria conoscenza del prodotto italiano grazie a continui aggiornamenti e approfondimenti.

VINITALY1Abbiamo, così, lo strumento ideale per immergersi in una ricca e completa wine experience. Oltre a trovare sempre nuove etichette e la gestione facile e veloce dell’ acquisto, gli utenti possono ora confrontare il proprio Wine Profile con gli amici e restare sempre aggiornati, in qualsiasi luogo e momento, sulle novità dal mondo del vino italiano.

L’applicazione rappresenta un ulteriore tassello del ‘Sistema Vinitaly’. Strutturata seguendo le tre diverse sezioni del nuovo e-shop Vinitaly Wine Club (vinitalyclub.com),  essa offre un’esperienza d’acquisto unica, personalizzata e coinvolgente, anche grazie allo sguardo attento e approfondito sull’incredibile panorama vitivinicolo italiano.

Ecco le sezioni proposte:

  • ENOTECA – E’ la parte e-commerce dedicata alla vendita di vini in tutto il mondo, presentati anche in accurate selezioni. Un catalogo di oltre 1000 etichette dei migliori prodotti italiani, con più di 1000 cantine da tutte le 20 regioni italiane partecipanti ad Expo 2015, con oltre 300 denominazioni.
  • GUSTA – E’ lo spazio pensato per le degustazioni e per conoscere tutte le recensioni della community Vinitaly Wine Club. Ciascun utente potrà lasciare il suo rating e la sua opinione sul vino appena assaggiato e condividere la propria degustazione.
  • ESPLORA – E’ l’area blog, anima d’informazione e formativa dell’intera App, ulteriore supporto a i consumatori nelle loro scelte di acquisto. Propone storie di territori e vitigni, esperienze dei produttori, immagini e schede di approfondimento sia delle cantine italiane presenti in Enoteca che delle 20 regioni d’Italia.

L’App ‘Vino’ – Vinitaly Wine Club è inoltre la guida perfetta per i visitatori dell’apposito padiglione a ‘Taste of Italy’ ad Expo Milano 2015. L’applicazione aiuta nella scelta e nella selezione dei vini che meglio incontrano i propri gusti, attraverso un profilo personale (Italian Wine Profile), che suggerisce quali degustare nell’area dedicata al Gusto, presso la Biblioteca del Vino, al primo piano del padiglione. In aggiunta, grazie a questo ritrovato, il visitatore può condividere la propria degustazione con un’appassionata community di winelovers ed acquistare online il vino testato, alla fine del percorso, nel padiglione, ricevendo comodamente l’ordine a domicilio.

L’App ‘Vino’ – Vinitaly Wine Club, la prima dedicata all’e-commerce del vino italiano, disponibile su Applestore e Google Play, la si può scaricare senza alcun problema.

Le visite in cantina potrebbero diventare presto virtuali e questo prezzo da pagare alla tecnologia del futuro ci sembra davvero alto.

Enzo Mauri

Ti piace?
Social media & sharing icons powered by UltimatelySocial