Ago 012015
 

Lazzate apertura tangenzialeAbbiamo fatto 30 e facciamo pure 31! E’ proprio il caso di dirlo, perché l’ultimo giorno di luglio ha segnato l’apertura del primo tratto della Tangenziale di Lazzate, un’opera attesa da qualche tempo per migliorare lo scorrimento del traffico nell’intera area, a beneficio soprattutto dalla qualità della vita nel Comune brianteo che non sarà più assillato dal transito dei camion e dal conseguente smog. L’inaugurazione ufficiale verrà fatta tra qualche tempo, quando sarà completata la parte estetica, con le piantumazioni delle aiuole e il belletto generale. La data che conta però rimane quella odierna con l’avvio del transito degli automezzi.

In questa occasione è giusto ricordare l’artefice di questa realizzazione, colui che per primo si era speso per ottenere i giusti riscontri in modo che l’opera fosse realizzata per il bene della “sua” Lazzate. Stiamo parlando di Cesarino Monti, appassionato portatore sano delle istanze della sua terra. Lo ricorda il figlio Andrea nel suo profilo FB dal quale – autorizzati – abbiamo raccolto questo commento e alcune immagini significative della giornata. 

Lazzate apertura tangenziale 2“Nel febbraio dell’anno scorso andai a trovare un uomo ai vertici di Pedemontana (non dico chi, perché ora non è più al suo posto), ci andai perché preoccupato dalle voci che si rincorrevano e mettevano in dubbio alcune opere. – scrive Andrea MontiLui mi rispose: “La tangenziale di Lazzate? Quella non si tocca, ma sei matto? Con tutto il casino che ha fatto tuo padre per averla! Non ci dava tregua”. Ed eccoci qui: …sta per aprire al traffico il primo tratto della Tangenziale di Lazzate. Non è naturalmente l’inaugurazione… ma è sicuramente una giornata storica per la nostra Lazzate. Sembrava per molti solo un sogno, un azzardo, le solite promesse. “Non la faranno mai”, “tutte balle”, “non ci sono i soldi”… ed invece eccola qua! Un po’ di disagio è vero, ma finalmente la strada è arrivata! Come accade dal 1993 in avanti, a Lazzate con la Lega ogni promessa diventa realtà, e anche la Tangenziale di Lazzate ha visto la luce. Ora possiamo sperare davvero di vivere con meno traffico, meno smog e meno camion la nostra bella Lazzate. Un solo rammarico: non c’era Cesarino Monti insieme a noi, che tanto si è battuto e ha lottato per regalare questa grande opera alla sua e alla nostra Lazzate… o forse si, forse c’era anche lui…”.

Per Lazzate e per un pezzo della nostra Brianza una giornata storica, nel segno di un suo amato cittadino, purtroppo prematuramente mancato.

c.g. 

Ti piace?
Social media & sharing icons powered by UltimatelySocial