Lug 292015
 
Accordo Regione Whirlpool

Il Governatore della Lombardia Roberto Maroni e l’AD della Whirlpool Davide Castiglioni (a destra) si stringono la mano dopo l’accordo, con l”Assessore regionale alle Attività Produttive Melazzini a far da testimone

Nell’ultimo weekend di fine luglio l’accordo che salva tutti i posti di lavoro alla Whirpool a livello nazionale è stato fra i titoli di apertura di tutte le testate giornalistiche nazionali e locali. Un accordo che interessa centinaia i pendolari comaschi, varesotti, ma anche brianzoli che lavorano presso il  sito Whirlpool di Cassinetta di Biandronno (Varese).

Fra gli accordi nazionali, un particolare rilievo assume quello che vede  protagonista questa multinazionale e la Regione Lombardia. L’accordo siglato al Pirellone  si colloca all’interno del programma di azioni e interventi con cui la Regione vuole favorire l’attrattività e gli investimenti produttivi nel territorio lombardo, nello specifico presso il sito Whirlpool di Cassinetta, individuato dal piano industriale della multinazionale degli elettrodomestici come hub europeo per i prodotti da incasso (cooking e refrigeration) a seguito del protocollo di intesa tra Regione Lombardia e Whirlpool Europe srl dell’ottobre del 2013.

Nello specifico si concretizza con il progetto “Smart Food”, che interessa lo sviluppo di una innovativa tecnologia di cottura a microonde – attualmente non presente sul mercato – che si combini con tecnologie di cottura più tradizionali, consentendo un miglior controllo della cottura degli alimenti in ambiente domestico e garantendo al contempo la riduzione degli sprechi alimentari e dei consumi energetici. Per lo sviluppo della suddetta tecnologia, è necessario realizzare un’attività di ricerca, della durata di 24 mesi, che vedrà il coinvolgimento, oltre a Whirlpool, di partner scientifici quali, il Politecnico di Milano, l’Università degli Studi di Milano e l’Università degli Studi di Pavia.

“Il  sito di Cassinetta rappresenta un unicum per tutta l’Europa per i prodotti da incasso e per lo sviluppo di tecnologie innovative – ha dichiarato Davide Castiglioni Ad di Whirlpool Italia – Una catena produttiva in cui crediamo molto”.

“Da tempo la Regione Lombardia – hanno dichiarato il Presidente Roberto Maroni e l’Assessore alle Attività Produttive Mario Melazzini- ha manifestato interesse e attenzione per questo sito, tra i più preziosi sotto l’aspetto occupazionale della Lombardia, un interesse che si concretizza con un sostegno importante a questo progetto che rivoluzionerà il mercato globale dei forni a microonde”.

“Grazie al contributo economico della Regione pari a circa 2 milioni di euro, poco meno della metà dell’intero costo del progetto – dice Maroni – favoriremo lo sviluppo di questa tecnologia innovativa attraverso quel modello vincente di “open innovation” che vede coinvolti in una rete virtuosa molti soggetti di natura diversa, dall’industria al mondo universitario, alle istituzioni”.

Pierfranco Redaelli

Ti piace?
Social media & sharing icons powered by UltimatelySocial