Ago 232015
 

Mercato bancarellaIl commercio ambulante è in continua ascesa. Con la crisi che coinvolge la gran parte delle famiglie, sono sempre di più le persone che “fanno la spesa” sulle bancarelle dei mercati. A Lissone, per dare una risposta concreta alle richieste che arrivano in particolar modo dai quartieri, l’Amministrazione Comunale apre due nuovi mercati: uno in via Pascoli (Da là dal punt) dedicato ai generi agricoli e uno in piazza Caduti di via Fani (zona scuole Moro), come punto di riferimento locale.

Sono queste le novità principali contenute nel nuovo Regolamento comunale per la disciplina del commercio su aree pubbliche, approvato dal Consiglio comunale nella seduta del 30 luglio scorso. Un regolamento che sostituisce quello del 1994, che viene adeguato alle leggi nazionali e ai principi della direttiva europea sulla liberalizzazione delle attività economiche di servizio, nonché al nuovo quadro normativo previsto della Regione Lombardia.

Semplificazione delle procedure di rilascio delle autorizzazioni di vendita su aree pubbliche, tramite posteggio (rimandando di fatto al Sindaco e al Comune competenze precedentemente in carico alla Regione)dice il sindaco Concettina Monguzzi unitamente all’istituzione entro settembre della Commissione Consultiva sulle aree pubbliche, richiesta anche dalle associazioni di categoria, è forse il principio portante del nuovo regolamento del commercio ambulante. C’è poi l’estensione delle concessioni da 10 a 12 anni”.

Ma l’attenzione si appunta soprattutto sul ripensamento delle aree pubbliche di mercato in base alle effettive esigenze locali, tenendo in considerazione la richiesta di alcuni comitati di quartiere, per potenziare l’offerta di servizi commerciali in zone più periferiche e nello stesso tempo promuovere occasioni di socializzazione.

Si è prestata particolare attenzione agli aspetti legati all’economia locale (mercato agricolo a “Km zero”)  e all’imprenditoria giovanile, indicata come uno dei criteri fissati per il rilascio delle concessioni. Oltre al mercato di via Pascoli (9 posteggi) e a quello di piazza Caduti di via Fani (14 posteggi, di cui 7 alimentari), il tradizionale grande mercato settimanale di piazza degli Umiliati vedrà l’assegnazione di 4 nuovi posteggi (per un totale di 187) mentre si prevedono altri 3 nuovi posteggi fuori mercato: uno  in via Bernasconi per la vendita di fiori e altri due, la cui collocazione e la tipologia di prodotto verranno individuate in seguito. Infine, vengono fissati 50 posteggi occasionali per la Fiera di Lissone e 35 per il Mercatino di Natale e dell’Epifania. Resta inalterato il mercato di Santa Margherita.

Pierfranco Redaelli

Ti piace?
Social media & sharing icons powered by UltimatelySocial